OlivettiM1

OLIVETTI M1 matricola 15 2371

Stanza A- tavolo-scrittorio- posizione n. 56

Caratteristiche:

macchina per scrivere manuale (NON STANDARD- la standarizzazione parte dal 1920)

Tastiera:

AZERTY con 42 tasti circolari cerchiati con fondo chiaro, corrispondenti a 84 segni o caratteri disposti su quattro file, oltre tasti: ritorno - 2 per lettere maiuscole- uno per fissa lettere maiuscole- tasto sblocca margine a destra. Alla fine della riga di scrittura viene azionata una levetta con gommino che evita la battitura a vuoto della levetta portacarattere.

Nastro:

bicolore in tessuto altezza 13 mm. Cambio colore regolato da levetta posta in alto a destra Per inversione del nastro azionare la barretta sotto la parte anteriore del carrello

Tabulatore:

non presente (Decimale con otto tasti su alcuni modelli)

Carrello

80 spazi (prodotto anche con 110 e 150 spazi)

Interlinee:

leva "interlineatura" con quattro posizioni

Matricola:

15 2371 - targhetta su lato destro- sotto il carrello- (le prime due cifre corrispondono all'anno di produzione)

Produzione:

anno 1915

Progetto meccanico e design:

Camillo Olivetti

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura

Colore:

colore nero-lucido

Altro:

di questa macchina furono prodotti di circa 6.000 esemplari. Altre foto disponibili (fronte - lato dx - lato sx - retro)

info per collezionisti: rarità di ricerca 7-8; classe 4-5


                                          

- - - o o o O o o o - - -

 

 

OLIVETTI M20 (matr. 23 16740)

Stanza A- tavolo-scxrittoio- posizione n. 57

Caratteristiche:

macchina per scrivere manuale standard - tipo 1

Tastiera:

QWERTY con 43 tasti cerchiati su fondo bianco corrispondenti a 86 segni. N. 2 tasti per cambio colore del nastro; n.2 tasti per lettere maiuscole; n. 1 tasto fissa lettere maiuscole; tasto black space

Interlinee:

4 posizioni più il neutro

Tabulatore:

assente

Carrozzeria:

telaio portante, monoblocco in ghisa- con lamierini di copertura

Colore:

nero lucido

Produzione:

anno 1923 La matricola della M20 segue  la numerazione della M1 e, fino all'anno 1926 le prime due cifre indicano l'anno di produzione.

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti e D. Burzio

Note:

Meccanicamente simile alla M1. Per questo modello la Olivetti adottò soluzioni diverse sul meccanismo ed ottenne un ottimo successo commerciale. Tra le modifiche: I tiranti su cui sono montate le aste portacaratteri sono più sottili; per quelle dei primi anni (1920/1926) le manopole  del rullo sono in ottone; successivamente in materiale plastico. Le M20 furono prodotte in tre versioni e, precisalemte: tipo n.1 prodotta dal 1920 a metà del 1923; tipo n. 2 prodotta dalla metà del 1923 al 1026; tipo n. 3 prodotta dal 1927 al 1931. Inoltre di questo modello fu prodotto una versione economica senza la base di legno e con i piedini a campana.

matricola e altro:

La matricola è punzonata nella guida scorri carrello- lato destro e sul retro del telaio- lato destro, a circa 2 cm. dal piedino in gomma. La macchina è dotata di base in legno e  coperchio (foto1 - foto2 - foto3 - foto4 - foto5 - foto6).

Elenco matricole:

MATRICOLA o NUMERO DI SERIE: dal 1920 al 1926 le prime due cifre indicano l'anno di produzione; successivamente tale indicazione è stata abrogata. Scarica il file con i progressivi delle matricole per anno (download matricole)

info per collezionisti: rarità di ricerca 5-6; classe 2-

 

- - - o o o O o o o - - -

 

 

OLIVETTI M20 -matricola 48102- 

Stanza A- Scaffale A- pianale 10- posizione n. 53

Caratteristiche:

machina per scrivere manuale standard- tipo 2

Tastiera:

QWERTY con 43 tasti cerchiati su fondo bianco, corrispondenti a n. 86 segni; n.2 tasti per cambio colore del nastro; n. 2 tasti per lettere maiuscole; n. 1 tasto perfissa lettere maiuscole; tasto blsck space

Interlinee:

n. 4 posizioni più neutro

Tabulatore:

assente

Carrozzeria:

telaio portante; monoblocco in ghisa, con lamierini di copertura

Colore:

nero lucido

Produzione:

anno 1926/1927

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti e D.Burzio

Note:

meccanicamente simile alla M1, ma con suluzioni diverse nel meccanismo interno e nella cibernetica. Ottenne un ottimo successo commerciale

matricola e altro:

la matricola è punzonato nella guida scorri-carrello- lato destro- e sul telaio- parte posteriore lato destro- a cm. 2 dal piedino in gomma. La macchina è dotata di base in legno e coperchio in lamiera

info per collezionisti: rarità di ricerca 5- 6; classe 2-

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM20

OLIVETTI M 20 (matricola 83254 del 1930) versione economica con piedini di gomma a forma di coppa Stanza A- Scaffale A- pianale 9- posizione n. 53

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY 43 tasti corrispondenti a 86 segni; n.8 tasti tabulatore decimale -2 tasti per cambio colore del nastro; 2 tasti lettere maiuscole n.1 tasto fissa lettere maiuscole; tasto black space

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

tabulatore:

presente - versione con 8 tasti.

Carrozzeria:

telaio portante, monoblocco in ghisa, con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido. Negli anni 30 alcuni esemplari furono riverniciati con tecniche e colori diversi. In particolare il nero martellato. e color giallo chiaro per le colonie.

Produzione:

anno 1929 (matric. da 73000 a 85789) Prodotta dal 1920 al 1930.

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C. Olivetti, D. Burzio

Note:
anche se meccanicamente simile alla M1, la Olivetti M20 adottò soluzioni meccaniche diverse all’interno ed ottenne un ottimo successo commerciale. Furono prodotte in tre versioni -  Vi è anche una versione economica senza base in legno, con piedini in gomma. Fino all'anno 1926 la numerazione della matricola seguiva quella della M1 e le prime due cifre indicavano l'anno di produzione. La tipo 1 è stata prodotta dal 1920 a  metà del 1923; la tipo 2 da metà del 1923 al 1926 e la tipo 3 dal 1927 al 1931 (ultimo numero di serie conosciuto è il 87179 
Altro:

all'epoca, la versione con piedini di gomma a forma di coppa, era considerata una versione economica; mentre oggi è una versione considerata più rara e ricercata  di quella con la base con asse di legno (vedi Museo famiglia Tedeschi)

La macchina è dotata di libretto di istruzioni-

Le prime versioni fino al n.38100 di serie, sono caratterizzate da manopole del rullo in ottone; successivamente in resina. La matricola è incisa nella guida scorri carrello -lato destro- e sul retro del telaio- lato destro a cm 2 dal piedino gommato.

info per collezionisti: rarità di ricerca 5- 6; classe 2-

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiMod22Ricalco

OLIVETTI MOD 22 RICALCO (matricola 591200)

Stanza A- Scaffale A- pianale 10- posizione n. 51

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti corrispondenti a 90 segni.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

con 8 tasti.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

dal 1921.

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti e Domenico Burzio

Note:

questo modello venne commercializzato per utilizzo contabilità a ricalco.

Altro:

la matricola è incisa sul telaio -lato destro- e sul retro el telaio- lato destro a cm 2 dal piedino gommato

 

- - - o o o O o o o - - -

 

Olivetti M40 senza tabulatore

OLIVETTI M 40 – I versione senza tabulatore (matr.90116 del 1930)

Stanza B- scaffale C- pianale 3- posizione 11

 (vai all'articolo)

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti cerchiati su fondo chiaro, corrispondenti a 90 segni. Più 2 tasti per lettere maiuscoli; 1 tasto fissa lettere maiuscole; 2 tasti cambio colore nastro; tasto di ritorno; tasto sblocca margine

Interlinee:

carrello:

 

 

carattere:

 

 

4 posizioni più lo zero.

90 spazi (prodotto anche con 120,160,200 2 250 spazi) Il bloccaggio del carrello, per il trasporto, avviene mediante due linguette metalliche situate agli estremi del supporto scorricarrello. (nei modelli successivi avviene mediante due bulloncini situati agli estremi del supporto scorricarrello)

Nelle Olivetti M40 possiamo riscontrare diversi tipi di carattere, come il: Mikron; Elite; Diamante; Imperial; Elite; Italico; Pica; Romano;  Radio Tast 55 e 53; Gigante, ecc. Per un più dettagliato elenco e numero degli spazi per i diversi  tipi di carrello si rimanda a quanto riportato negli appunti -opzione 9.

tabulatore:

Nastro:

assente. (decimale con 8 tasti nella versione con tabulatore

in tessuto -altezza mm.13

Carrozzeria:

telaio portante in ghisa con fiancate senza lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido.

Produzione:

anno 1930 ( la M40 viene prodotta in sostituzione della M20 e,sarà sostituita dalla Lexicon 80.

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti, Gino Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

Caretteristiche: colore nero lucido, decalcomanie sul frontale e sopra il reggi foglio, piedini gommati rotondi a cappelletto, cestello portaleve libero; mancanza copribobine del nastro, mancanza dei lamierini di coperture dei laterali della carrozzeria.

Tutte le M40 sono state prodotte senza base di legno e coperchio in lamiera; questi accessori venivano forniti semplicemente su esplicita richiesta e venivano forniti separatamente dalla macchina.-

Un modello di questa macchina è conservato presso il Museo Nazionale della scienza e della Tecnologia  Leonardi da Vinci di Milano.

Altro:

Questa macchina ha numero di serie (matricola) 90116. Tutte le pubblicazioni consultate citano come matricola iniziale il numero 97060 a partire dal 1931 (notizia confermata nell'enciclopedia Wikipedia); però, secondo esperti in materia la produzione è iniziata nel 1930 con inizio serie 90.000; quindi, dovrebbe essere la 116sima prodotta della prima serie. La matricola è incisa: sulla parte destra del carrello scorri carrello a cm.2 dal bullone fissacarrelli e sulla colonna posteriore sinistra del telaio a circa 2 cm dal piedino gommato. Per visionarla svitare il lamierino di copertura posteriore. La matricola punzonata sul carrello sta ad indicare che lo stesso è l'originale posto a corredo della macchina.

Altre foto disponibili (M40 prima del restauro - M40 dopo il restauro - matricola - lato Dx - retro)

Elenco matricole:

MATRICOLA o NUMERO DI SERIE: dal 1930 al 1950 
scarica il file con i progressivi delle matricole per anno (download matricole

info per collezionisti: rarità di ricerca 5; classe 1-2

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40Iversione

OLIVETTI M 40 – I (matr.137270 del 1934)

Stanza B- scaffale C- Pianale 4- posizione 12

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTZ con 45 tasti corrispondenti a 90 segni. Più tasti.:cambio colore nastro; maiuscole e fissa maiuscole; ritorno, libera margini a destra e maiuscole.Tra i caratteri si notano quelli speciali come : £ (lira italiana); $ (dollaro) e 1/2 (frazione)

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

tabulatore:

assente

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido.

Produzione:

anno 1934. (da 128752 d 145864) Vedi quanto riportato nelle note della precedente con matricola 90.116

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti, Gino Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

è caratterizzata: dal colore nero lucido con decalcomanie sul frontale e sopra il reggi foglio, nonché dall’assenza di copribobine e lamierini di copertura laterali della carrozzeria. dotata da piedini tondi e cestello portaleve libero. Per il trasporto il carrello può essere blaccato mediante due piolini situati agli estremi dello stesso.

Altro:

La matricola è incisa: sulla parte destra del telaio tra la bobina del nastro e la guida scorri carrello e sulla colonna posteriore sinistra del telaio a circa 2 cm dal piedino gommato, per visionarla svitare il lamierino di copertura.Altre foto disponibili (fronte - lato sx - lato dx - fondo - retro)

info per collezionisti: rarità di ricerca 5; classe 1-2

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40Iversione

OLIVETTI M 40 – I versione con tabulatore (matr.157399 del 1935)

Stanza B- Scaffale C- pianale 4 Posizione 13

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti corrispondenti a 90 segni.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

tabulatore:

presente - con 8 tasti decimali.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido.

Produzione:

anno 1935. (a partire dal n. 145.865) Vedi quanto riportato nelle note della precedente con matricola 90.116

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

Camillo Olivetti, Gino Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

è caratterizzata: dal colore nero lucido con decalcomanie sul frontale e sopra il reggi foglio, nonché dall’assenza di copribobine e lamierini di copertura laterali della carrozzeria. dotata da piedini tondi e cestello portaleve libero. Modellop commerciato dalla RUYS typewriter Belga (decalco sul frontale)

Altro:

La matricola è incisa: sulla parte destra del telaio tra la bobina del nastro e la guida scorri carrello e sulla colonna posteriore sinistra del telaio a circa 2 cm dal piedino gommato, per visionarla svitare il lamierino di copertura.

info per collezionisti: rarità di ricerca 5; classe 1-2

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40ISerie

OLIVETTI M40 II serie(Matric. 207517) carrello cm.62

Stanza B- scaffale C- pianale 6- posizione 18

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti corrispondenti a 90 segni.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

presente con 8 tasti.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido.

Produzione:

anno 1938. (da matricola 190001 a 2259999)

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

la seconda versione è caratterizzata dal colore nero lucido o martellato; dai piedini rettangolari e dal cestello porta-leve libero.Le decalcomanie sul frontale o sopra il reggi-foglio vennero sostituite da stemmi in rilievo e le fiancate e le bobine furono coperte .

Altro:

carrello extra lungo - lunghezza cm 62. La matricola è incisa: sulla parte destra del telaio, tra la bobina del nastro e guida scorri carrello e sulla colonna posteriore sinistra del telaio a circa 2cm dal piedino gommato per visionarla svitare lamierino di copertura

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40IISerieCLungo

OLIVETTI M 40 – II serie carr.lungo- senza tabul. (matr. 396794)

Stanza B- scaffale C- pianale 6- posizione 19

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti corrispondenti a 90 segni.

Interlinee:

quattro posizioni più lo zero. Il tasto frizione rullo è posto sulla manopola sinistra

tabulatore:

presente con 8 tasti decimali.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido o nero martellato.

Produzione:

anno 1944 (da matricola 389000 a 419999

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

la seconda versione è caratterizzata dal colore nero lucido o martellato; dai piedini rettangolari e dal cestello porta-leve libero.Le decalcomanie sul frontale o sopra il reggi-foglio vennero sostituite da stemmi in rilievo e le fiancate e le bobine furono coperte.

Altro:

la matricola è incisa sulla parte destra del telaio tra la bobina del nastro e la guida scorri carrello

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40

OLIVETTI M40 II SERIE con tabulatore (Matr.404043)

Stanza B- scaffale C- pianale 5- posizione 15

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

italiana QZERTY con 45 tasti cerchiati con sfondo nero, corrispondenti a 90 segni. Tasto di ritorno- tasto sblocca margini a destra- 2 tasti per cambio colore del nastro (rosso e scuro) - 2 tasti lettere maiuscoile e tasto fissa maiuscole.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

presente con 8 tasti.

Carrozzeria:

telaio portante in ghisa,con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

anno 1944 da Ing. C. olivetti & c. SAS -IVREA- ITALIA (da matricola 369000 a 419999

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

questa versione si differisce dalla prima versione per: colore nero lucido o martellato; piedini rettangolari; fiancate e bobine coperte; decalcomanie forntali sostituite da stemmi in rilievo. In questa versione l’inversione del nastro avviene con pulsanti vicino agli stemmi.

Altro:

carrello da cm 42. La matricola è incisa sul telaio -lato destro- e sulla parte posteriore lato sinistro a cm 2 dal piedino gommato.

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40IISerie

OLIVETTI M40 II SERIE (Matr.263818)

Stanza B- scaffale C- pianale 4- posizione 14

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera ITALIANA:

QZERTY con 46 tasti cerchiati con vetrino a fondo scuro corrispon-denti a 92 segni;

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

assente.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero lucido o nero martellato.

Produzione:

anno 1940 (da matricola 258000 a 2929999

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note: la seconda versione è caratterizzata dal colore nero lucido o martellato:dai piedini rettangolari e dal cestello portaleve libero. Le decalcomanie sul frontale sopra il reggifoglio vennero sostituite da stemmi in rilievo; le bobine e le fiancate furono coperte
Altro:

la matricola è incisa : sul telaio - lato destro tra meccanismo porta bobina nastro e guida scorricarrello e sul telaioparte posteriore sinistra a cm 2 dal piedinogommato

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40-3

OLIVETTI M 40/3 III serie (matr. 562989 del 1948)

Stanza B- scaffale C- pianale 7- posizione 22

 

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QZERTY con 45 tasti tondi color nero (senza cerchietto)corrispondenti a 90 segni, disposti su quattro file (12+12+11+10); più 2 tasti (rosso e blue) per inversione nastro, tasto di ritorno, tasto libera margini, n,2 tasti lettere maiuscole e n. 1 tato fissa lettere maiuscole

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

assente – nella versione con tabulatore con 8 tasti.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

anno 1948

Disegnata da:

Luigi Figini e Gino Pollini.

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note: la M40/3 è caratterizzata: dal colore nero martellato; dal vetrino copri scritte sul frontale; dalla copertura del cestello porta-leve; dalla copertura dei laterali della carrozzeria con lamierini e copertura delle bobine del nastro; dai piedini rettangolari coperti da uno scodellino in lamiera. Come anno di inizio produzione del modello alcuni testi riportano il 1940.

altro

 

questo tipo di macchina veniva fornito con carrelli intercambiabili di facile sostituzione del tipo A) con spazi 90 - per carta da cm. 28 - del tipo B) con spazi 120 per carta da cm. 36; del tipo C) con spazi 160 per carta da cm. 46; del tipo D) con spazi 200 per carta da cm 57;e del tipo E) con spazi 250 per carta da cm 70. La matricola è poco visibile ed è incisa sul telaio -lato destro- in corrispondenza della base porta bobina del nastro e la guida scorricarrello e sul telaio lato destro posteriore a cm 2 dal piedino gommato.

matricole: : anno 1946 a partire dal 500.001; anno 1947 dal 556.000; anno 1948 fino al n. 592.500)

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40-3Ricalco

OLIVETTI M 40/3 RICALCO (matr. 584113)

Stanza A- Scaffale A- pianale 10- posizione n. 545

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti corrispondenti a 90 segni.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

tabulatore :

con 8 tasti decimali

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

dal 1921.

Disegnata da:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note: questo modello venne commercializzato per utilizzo contabilità a ricalco.
Altro:

la matricola è incisa sul telaio lato destro vicino al carrello e sul retro -lato destro a cm 2 dal piedino gommato.-

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40KR

OLIVETTI M 40 KR (matr. K364598) vedi annotationi

Stanza B- scaffale C- pianale 5- posizione 16

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale con scrittura a martelletto.

Tastiera:

 

nastro:

QWERTZ tedesca con 45 tasti cerchiati a fondo scuro, corrispondenti a 90 segni. (tastiera tedesca); n. 2 tasti lettere maiuscole, tasto fissa lettere maiuscole, tasto di ritorno e tasto libera margini a destra. Il 12° segno della prima fila (accento) non avanza alla pressione del relativo tasto, perchè serve per alcuni caratteri in lingua tedesca che necessitano di tale segno.

in tessuto- altezza mm. 13; 

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

assente.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

dal 1942 al 1944, in esclusiva per le truppe tedesche (WERMATT) in circa 2000 esemplari, di cui alcuni destinato al reparto speciale con il rune ""SS"" nazista

Disegnata:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

versione economica della M40; è caratterizzata dall'assenza di alcuni accessori, quali: tabulatore, cambio colore nastro; marginatori automatici e copribobine e nichellature o cromature (i pezzi venivano trattati con un materiale che impediva l'attacco della ruggine). Originariamente fu costruita con tastiera tedesca. In seguito alcuni modelli vennero modificati, utilizzando la tastiera italiana.

Altro:

la sigla KR è l'acronimo di KRIEGS (GUERRA). La matricola K364598 è punzonata sul telaio -lato DX- tra bobina nastro e manopola carrello; mentre sempre sullo stesso lato -vicino al bullone fissa carrello sono riportate solo le ultime tre cifre (598). Con questo accorgimento viene stabilito che il carrello appartiene al telaio di questa macchina; diversamente si presuppone che la macchina sia stato assemblata utilizzando macchine diverse. A differenza delle altre M40 la matricola non è incisa sul retro del telaio; sul retro del telaio- lato destro- si nota una ""I"" in doppio cerchio e il n. 5.

In circolazione ci sono parecchie KR (e qualche M40) con la matricola limata del tutto o, in parte. Secondo informazioni, non confermate, dovrebbero far parte di una partita di macchine rubate nel 1943, alle quali, a seguito denuncia della Olivetti, probabilmente fu asportata la matricola per renderle non riconoscibili.-

Dimensioni e peso:

dimensioni cm. 40x30x24,50 (LxPXH); peso kg.13

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM40KRSS

OLIVETTI M 40 KR CON RUNE SS NAZISTA sul tasto con n. 3 -matricola K363099

Stanza B- scaffale C- pianale 5- posizione 17

 

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale con scrittura a martelletto.

Tastiera:

 

 

 

 

nastro:

QWERTZ tedesca con 45 tasti cerchiati a fondo scuro, corrispondenti a 90 segni, più n. 2 tasti lettere maiuscole, tasto fissa lettere maiuscole, tasto di ritorno e tasto libera margini a destra. Alla pressione del tasto relativo all'ultimo carattere/segno della prima fila il carrello non avanza, perchè il segno serve per l'accento su alcuni caratteri in lingua tedesca che necessitano di tale segno. Questa macchina era destinata alle truppe speciali operanti in Polonia e, oltre al rune SS nazista, è dotata dei caratteri speciali dell'alfabeto polacco (zncsoz sormontato da accento acuto); (a-e con simbolo sottostante simile alla cediglie francese); (L- l con barretta al centro simile a quella inserita sul vecchio simbolo della lira italiana)."

tessuto- altezza mm. 13;

interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

assente.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.

Colore:

nero martellato.

Produzione:

dei 2000 modelli della KR prodotti in esclusiva per le truppe tedesche (WERMATT) dal 1942/1044, una minima parte funono destinati al reparto speciale nazista con il rune ""SS""

Disegnata:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

C.Olivetti, G.Levi Martinoli, ufficio tecnico.

Note:

versione economica della M40; è caratterizzata dall'assenza di alcuni accessori, quali: tabulatore, cambio colore nastro; marginatori automatici e copribobine e nichellature o cromature (i pezzi venivano trattati con un materiale che impediva l'attacco della ruggine). Originariamente fu costruita con tastiera tedesca. In seguito alcuni modelli vennero modificati, utilizzando la tastiera italiana.

  Questa macchina potrebbe essere un oggetto molto importante in considerazione che al sud della Polonia c'erano i campi di concentramento di Auschwitz  e di Birkenau   tristemente famosi, ma i più grandi e importanti per l'esercito tedesco.

Altro:

la sigla KR è l'acronimo di KRIEGS (GUERRA). La matricola K363099 è punzonata sul telaio -lato DX- tra bobina nastro e manopola carrello; mentre sempre sullo stesso lato -vicino al bullone fissa carrello sono riportate solo le ultime tre cifre (099). Con questo accorgimento viene stabilito che il carrello appartiene al telaio di questa macchina; diversamente si presuppone che la macchina sia stato assemblata utilizzando macchine diverse. A differenza delle altre M40 la matricola non è incisa sul retro del telaio; sul retro del telaio- lato destro- si nota una ""I"" in doppio cerchio e il n. 5 (fronte - lato sx - lato dx - fondo - retro - rune SS - tastiera polacca)

Dimensioni e peso:

dimensioni cm. 40x30x24,50 (LxPXH); peso kg.13

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM44

OLIVETTI M 44 (matr. 1.002.493, altra matr. 320) prodotta a Ivrea

Stanza B- scaffale C- pianale 7- posizione 21

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale. La sigla M44 è incisa sulla guida-carta situata dietro il rullo

Tastiera:

italiana QZERTY con 45 tasti cerchiati convetrino e fondo nero, disposti su quattro file e corrispondenti a 90 segni. 2 tasti lettere maiuscole -tasto fissa lettere maiuscole. Tasto di ritorno- tasto libera margini a destra- 2 tasti per cambio colore del nastro. Linversione del nastro è azionato da due pulsanti

Interlinee:

Carrello:

4 posizioni più lo zero

spazi 9o; disponibile anche con 120, 160, 200 2 250 spazi

Incolonnatore:

con 8 tasti decimani (10- 100- 1.000- 10.000).

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.Il coperchio copricaratteri é ribaltabile e fisso alla carrozzeria mediante levette .

Colore:

nero martellato.

Produzione:

anno 1947 da ing. C.Olivetti s.a. Ivrea.

Design:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

vedi sezione note.

Note: Modello molto raro perchè prodotto e assemblato in Italia e in numero limitato (ing. C. olivetti s.a.-Ivrea). Qualcuno mette in dubbio l'assemblaaggio in Italia- Ivrea - per la scarsità dei modelli
Altro:

la carrozzeria dalle linee leggermente più tondeggianti della M 40/3 su probabile elaborazione grafica di Luigi Figini e Gino Pollini .- Modello con lo stemma di Ivrea sul retro. La matricola 1002495 è incisa sulla parte destra del telaio in corrispondenza della base del meccanismo della bobina del nastro, l'altro numero di serie 320 è inciso, sempre sulla stessa parte, vicino al perno di fissaggio del carrello al telaio

Modello prodotto in Italia:  anno 1947- a partire dal 1.000.001;

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM44British

OLIVETTI M 44 (matr. 434015) assemblato da British Olivetti Ltd

Stanza B- scaffale C- pianale 7- posizione 20

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale, prodotta e assemblata nel Regno Unito.

Tastiera:

QWERTY con 45 tasti cerchiati con vetrino e fondo scuro, su quattro file di tasti, corrispondenti a 90 segni (tasti con frazione della £(1/2)(1/4-3/4) 1/8-3/8) 3/8- 7/8).

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

con 8 tasti, con misure in inglese.

Carrozzeria:

telaio portante con lamierini di copertura.Coperchio copricaratteri ribaltabile ed asportabile

Colore:

nero martellato a partire dal 1951 colore grigio.

Produzione:

modello del 1950- In Gran Bretagna inizio  produzione  anno 1948

Design:

Camillo Olivetti

Progetto meccanico:

vedi sezione Altro

Note: modello prodotto in Italia e assemblato dalla Britsh Olivetti Limited a Glasgow in Gran Bretagna.
Altro:

carrozzeria dalle linee leggermente più tondeggianti della M 40/3 su probabile elaborazione grafica di Luigi Figini e Gino Pollini .-

Matricola:

la matricola è incisa sulla parte esterna del telaio in corrispondenza della base del meccanismo bobina del nastro e la guida scorricarrello. A differenza del modello prodotto e assemblato in Italia non reca il secondo numero di serie sulla guidacarrello.

L'Olivetti produsse più di 200.00 esemplari di questo modello negli stabilimenti di Ivrea e Galsgow (Gran Bretagna).

Produzione in Gran Bretagna:

anno 1948 da matricola nr . 400.001; anno 1949 da matricola nr. 405.581- anno 1950 da matricola nr.  433.334; anno 1951 da matricola nr. 453.500; anno 1952 da matricola nr.  500.000: anno 1953 fino a matric. nr. 615.000. 

 

- - - o o o O o o o - - -

 

OlivettiM80

OLIVETTI M 80 (matr. 2022750)

Stanza B- scaffale C- pianale 2- posizione 6

Caratteristiche:

macchina per scrivere standard manuale.

Tastiera:

carrello:

nastro:

italiana con 45 tasti cerchiati metallici con vetrinocorrispondenti a 90 segni

spazi 90 (prodotta anche con 105, 125, 150, 180, 220, 260 spazi)

in tessuto -altezza mm 13- cambio colore del nastro: levetta posta in alto  a sinistra soprala tastiera.

Interlinee:

4 posizioni più lo zero.

Incolonnatore:

con 8 tasti - versione con tabulatore decimale.

Carrozzeria:

metallica con coperchio amovibile.

Colore:

beige.

Produzione:

dal 1948. Dal 1948 al 1959 furono prodotti circa 780.000 esemplari. Prime versioni marchiate M80 e successive Lexikon 80, con matricole da n. 2.004.321 al n. 2.176.099

Design:

M. Nizzola

Progetto meccanico:

G. Beccio.

Note: programmata dall’ing. Beccio con la collaborazione con il designer Marcello Nizzoli. Fu la prima Olivetti standard con carrozzeria asportabile per facilitare l’accesso ai congegno meccanici.
Altro:

fu il primo modello di mps standard  con carrozzeria completamente asportabile prodotto dalla Olivetti.  Questo modello veniva usato nei Comuni Italiani per stampare le Carte d'Identità e aveva un carattere più grande

 

- - - o o o O o o o - - -

 

 

---

Caratteristiche: ---
Tastiera:

---

Interlinee: ---
Tabulatore: ---
Carrozzeria:

---

Colore: ---
Produzione: ---
Design: ---
Progetto meccanico: ---
Note: ---
Altro:
---

 

- - - o o o O o o o - - -

 

 

---

Caratteristiche: ---
Tastiera:

---

Interlinee: ---
Tabulatore: ---
Carrozzeria:

---

Colore: ---
Produzione: ---
Design: ---
Progetto meccanico: ---
Note: ---
Altro:
---